Il Santuario Maria Stella dell’Evangelizzazione

Santuario Maria Stella

L’idea di un Santuario a Cerna, sul Colle della Pace, è l’ideale conseguenza dell’invito rivolto al fondatore di Tele Pace, don Guido Todeschini, dal Santo papa Giovanni Paolo II, di divulgare e custodire il messaggio di Maria venerata come “Stella dell’Evangelizzazione”.

Facciamo un salto indietro e nel tempo per arrivare alla fine di febbraio del 1992

Sull’aereo che riporta a Roma papa Woityla con tutto il suo seguito, dopo il viaggio apostolico in Africa, tra i giornalisti accreditati è presente anche don Todeschini che nel tradizionale saluto e ringraziamento del papa ai cronisti delle varie testate che l’hanno seguito ha modo di scambiare una breve conversazione con lui. E’ in quella occasione che Giovanni Paolo II rivolge a don Guido l’invito esplicito a far conoscere la Stella dell’Evangelizzazione.

Sia il Concilio che papa Paolo VI, nella sua Evangelii Nuntiandi, dichiararono Maria “Stella dell’Evangelizzazione”.

I passi successivi sono storia recente.

Alla pittrice Bellotti, storica ritrattista di papi e artisti di fama internazionale, viene commissionato il lavoro che porti ad un immagine che ben rappresenti l’icona di Maria come prima testimone dell’annuncio della salvezza e dunque custode e protettrice della “nuova Evangelizzazione”, quella che vede protagonista anche la nostra emittente con la Radio e la TV.

La sacra immagine viene benedetta da San Giovanni Paolo II nell’Udienza Generale del 21 ottobre 1992 nell’aula Paolo VI

In quella occasione l’allora papa consegna a don Guido la preghiera a “Maria Stella dell’Evangelizzazione” perché venga recitata e fatta conoscere.

Sarà poi il suo successore, papa Benedetto XVI, ad incoronarla nell’udienza del 19 novembre 2008 con un gesto di grande significato simbolico che rilancia l’impegno alla preghiera, alla devozione mariana, al servizio a Dio che soffia ogni giorno, con la sua Provvidenza, nelle vele della nostra barca.

Oggi quell’immagine, venerata da migliaia di fedeli, è custodita nel santuario a Lei dedicato che sorge accanto alla storica sede di Radio e Tele Pace. Un santuario frutto del contributo di tante persone che hanno voluto così onorare la Madre di Dio e nello stesso tempo essere accanto da protagonisti all’opera evangelizzatrice delle nostre emittenti il cui carisma affonda le sue radici nel “servizio a Dio e all’uomo nella Chiesa”.

Il santuario Maria Stella dell’Evangelizzazione è stato consacrato il 5 luglio 2008 dal Vescovo di Verona Mons. Giuseppe Zenti insieme all’allora Esarca di Gerusalemme mons. Raphael Minassian e al rettor maggiore dei salesiani don Pascual Chavez.

 

 

——————-

Attorno al grande piazzale sul quale sorge il Santuario è stato realizzato il “Sentiero Biblico”. … tavole di pietra riportano citazioni dell’Antico Testamento e del Vangelo che riassumono il carisma e fondamento di Tele Pace; quelle che don Guido ha definito, con una immagine molto realistica, le 8 “colonne” su cui poggia l’azione evangelizzatrice delle nostre emittenti.

Sentiero Biblico

Ad aprire il percorso il passo di Isaia 52 che da sempre saluta i pellegrini che salgono sul Colle della Pace. “Come sono belli sui monti i piedi del messaggero di lieti annunci che annuncia la pace, messaggero di bene che annuncia la salvezza, che dice a Sion: «Regna il tuo Dio».