PER UN MONDO SENZA ARMI NUCLEARI

“Lavorare con determinazione per promuovere le condizioni necessarie per un mondo senza armi nucleari”. Queste alcune delle parole contenute nel messaggio che Papa Francesco ha inviato inviato oggi alla “Conferenza dell’Onu finalizzata a negoziare uno strumento giuridicamente vincolante sulla proibizione delle armi nucleari, che conduca alla loro totale eliminazione.

Papa famiglie

“Lavorare con determinazione per promuovere le condizioni necessarie per un mondo senza armi nucleari”. Queste alcune delle parole contenute nel messaggio che Papa Francesco ha inviato inviato oggi alla “Conferenza dell’Onu finalizzata a negoziare uno strumento giuridicamente vincolante sulla proibizione delle armi nucleari, che conduca alla loro totale eliminazione. Il papa ha scritto che : “Un’etica e un diritto basati sulla minaccia della distruzione reciproca – e potenzialmente di tutta l’umanità – sono contraddittori con lo spirito stesso delle Nazioni Unite. “Dobbiamo impegnarci – ha aggiunto Papa Francesco – per un mondo senza armi nucleari, applicando pienamente il Trattato di non proliferazione, nella lettera e nello spirito”, l’appello, in uno “scenario internazionale caratterizzato da un clima instabile di conflittualità, che è sia causa che indicazione delle difficoltà che si riscontrano nel promuovere e rafforzare il processo di disarmo e di non proliferazione nucleari”. “Se si prendono in considerazione le principali minacce alla pace e alla sicurezza con le loro molteplici dimensioni in questo mondo multipolare del XXI secolo, come, ad esempio, il terrorismo, i conflitti asimmetrici, la sicurezza informatica, le problematiche ambientali, la povertà, non pochi dubbi emergono circa l’inadeguatezza della deterrenza nucleare a rispondere efficacemente a tali sfide”, ha affermato il Papa, secondo il quale tali preoccupazioni “assumono ancor più consistenza quando consideriamo le catastrofiche conseguenze umanitarie e ambientali che derivano da qualsiasi utilizzo degli ordigni nucleari”. “


1
2
Next
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?

Grazie per aver espresso il tuo pensiero!

Continua
0 commenti Mostra commenti Nascondi commenti

Aggiungi un commento

Altro in Primo Piano